Chi è Faby Yoga

“Fabiola è la donna perfettamente imperfetta, scatenata viaggiatrice dentro e fuori,
anima curiosa e delicata, profonda guida introspettiva."

  • 1982

    Fabiola nasce a Verona, nella splendida Valpolicella, studia nel settore turistico e della comunicazione.

    Terminati gli studi inizia a lavorare nel turismo ed a girare in lungo e in largo per il mondo, organizzando eventi e viaggi incentive in ogni angolo del globo, ad oggi conta la visita di ben 62 paesi.

    Il suo primo incontro con lo yoga, fu proprio per la necessità di scaricare lo stress accumulato da questo lavoro, così affascinante da un lato, ma stressante dall’altro.

  • 2005

    Nel 2005 segue delle sessioni di Ashtanga yoga e subito si rende conto di sentire muscoli che neanche ricordava di avere e la notte di dormire meglio.

    Fabiola è una persona molto eclettica e curiosa, prosegue provando un po’ tutte le tipologie di pratica ed alla fine si appassiona così tanto, che inizia a studiare come insegnante, in modo da poter condividere con chi vuole migliorare la propria vita, il benessere dato da questa disciplina.

  • 2014

    La prima scuola che frequenta è la prestigiosa E.F.O.A. (European Federation Oriental Arts) dove si qualifica nel 2014 come Operatore Hatha Yoga, nell’annualità PranaVidya incentrata sul Pranayama con la bravissima Francoise Barlette figlia degli insegnanti Denise e Andre Van Lysebeth, tutti e tre diretti discepoli di Swami Satchidananda.

    “Yoga non è imparare a stare sulla testa, ma è avanzare nella vita di tutti i giorni con i piedi per terra. “

    Cit. Swami Satchidananda 

  • 2016
    Inizia così il suo percorso come insegnante, ma i suoi studi proseguono poi in India, in quanto per diventare DOC voleva creare delle profonde radici andando a studiare nel luogo dove nasce lo YOGA, e cosi cercando accuratamente tra le miriadi di scuole presenti in India.. alla fine trova “The Yoga Institute”. (www.theyogainstitute.org)
  • 2016
    Il più antico istituto di Yoga al mondo, fondato a Mumbai nel 1918 da Shri Yogendraji, qui si insegna “Raja Yoga”, cioè lo Yoga Classico basato sugli Yoga Sutra di Patanjali, si mangia in modo “Sattvic” e a livello pratico insegnano i vari tipi di meditazione e pratica Yoga oltre che anatomia e alimentazione. Qui si diploma come insegnante 200h RYT
  • 2016

    Per sfruttare al meglio il suo tempo in India, decide di seguire anche 3 seminari teorico-pratici su:

    - “Stress management”

    - “Life Managment (personality development)

    - “Orthopaedic Managment of back and joint problems”

  • 2016

    Al suo rientro si reca a Lucerna per seguire il seminario del suo idolo Gurumukh Kaur Khalsa (insegnante di yoga kundalini, anni 79), con il titolo “Reality is What we Make of it”.

  • 2017

    Nell’agosto del 2017, partecipa al Master di Vinyasa Yoga Dhara 200hr RYT, con il bravissimo Massimilano Cadenazzi e Monica Vaerini, della Shanta Pani School. (www.shantapanischool.com)

  • 2018

    Nel 2018 sentiva la necessità di andare più a fondo nella tecnica e sceglie di andare in uno sperduto ashram a Dharamsala (India), con la scuola Iyengar Himalayan Yoga.

    Un corso di 320h TTC, stile Iyengar condotto da Sharat Arora, molto intenso anche perché in questi due mesi di corso, 21 giorni sono stati di Nobile Silenzio.. un’esperienza incredibile. (www.hiyogacentre.com)

  • 2019

    Nel 2019 riceve la chiamata dal “The Yoga Institute”, cercavano insegnanti tra gli ex allievi ed alla fine della selezione, è stata scelta lei, un grande onore, ma anche un grande sacrificio.

  • 2020

    Decide di unire il lavoro e lo studio e frequenta il corso avanzato di 900h TTC (500RYT), dove si diploma nel gennaio 2020.

  • 2020

    Terminato la parte yoga, vola a Kathmandu, nel famoso monastero buddista Kopan (www.kopanmonastery.com) dove segue due corsi di meditazione:

    - “How we create our own world”
    - “ Buddhism introduction”

    chisono 16

  • 2020

    Semplicemente meravigliosi, non solo gli insegnamenti, ma anche i suoni dei mantra che risuonavano sempre nell’aria, cantati soprattutto dai tanti bambini che vivono nel monastero.

    Terminato il corso, decide di tornare in India con i mezzi, un’altra grande avventura, passa per Vrindavan e poi va a Rishikesh, capitale mondiale dello Yoga.

    In questo periodo purtroppo inizia il Covid- 19 in India e così decide di andare al sicuro in Himalaya, ad Almora. Luogo dove grandi insegnanti come Swami Viveckanda andarono a meditare e luogo di ritiro per il famoso scrittore Tiziano Terzani. Qui passa 2 mesi in quasi isolamento, meditando, facendo yoga ed in stretto contatto con la natura e la sua parte Spirituale.

  • 2020

    Al suo rientro in Italia, inizia a collaborare con il prestigioso centro Mandali (www.mandali.org), a Quarna di Sopra, fino alla chiusura per l’ennesimo lockdown ed ora continua le sue condivisioni on-line.